Vivere a Berlino

vivere a berlino

Certo non è facile farti conquistare da una città che in tarda primavera ti offre giornate fredde da rimettere su guanti, giubbotto e sciarpa.

Non sarebbe facile se non fosse che Berlino adotta tecniche avanzate di corteggiamento: ti conosce senza grandi fanfare, ti guarda con aria di chi sa e tu, che non sai, figurati se sai di non sapere.

Al contrario fai perfino lo spocchioso; così non ti fai intenerire dalla somiglianza di Bergmann Strasse di Kreuzberg con Haight street di San francisco; niente, rimani imperturbabile come le strampalate capigliature dei berlinesi.

Per il resto una città che al momento non esiste, solo cantieri e messaggi di avviso. Adesso non ci siamo, riprova più tardi, tipo fra cinque anni.

Ma allora dove sta questa tanto decantata Berlino, ti chiedi.

Ed è proprio in quel momento che arriva la risposta, e tutto ciò che prima era solo ignoranza, ora è fin troppo evidente.

vivere a berlino

Non sai bene come chiamare quell’energia: forse inspirazione, forse karma positivo, forse non la chiami e basta, ma hai fin troppa esperienza per non capire che di certo di quello ti nutri.

Altro che aria, altro che cibo, altro che sonno: vibrazioni positive. Ti è mai capitato di sentirne nell’aria?

Pochi posti sono capaci di fare questo: serve il giusto equilibrio tra libertà, visione, positività e consapevolezza.

E a Berlino, tak, eccole su un piatto d’argento.

E non lo fa con l’egocentrismo di Londra, né ignorando il resto del mondo come San Francisco.

Lo fa con eleganza.

È questo che impari dalla città.

Fai un inchino e alzi il calice.

Alla tua, cara Berlino.

Share
Nella stessa categoria

6 Comments on "Vivere a Berlino"

  1. madmonk says:

    casomai Haight street di San Francisco ;)

  2. madmonk says:

    Dovrò farci un salto a Berlino. Non sei il primo che me la paragona a SF, che adoro. In autunno me ne vado dalla terra della pizza e pensavo o Londra o Berlino. L’unica cosa che mi frena di quest’ultima è il tedesco, perché immagino che a un certo livello bisognerà pure saperlo, anche se tutti parleranno ingelse. Tu che idea ti sei fatto riguardo la lingua?

  3. madmonk says:

    Bene, ho letto. Me ne andrò a Londra :D

  4. guglielmo says:

    Ciao! Che bell’articolo… io mi sono trasferito a Berlino l’anno scorso e mi sono totalmente innamorato della città… per quanto riguarda il tedesco, è vero che è indispensabile e anche che è difficile, ma non bisogna perdersi d’animo! Nella capitale ci sono centinaia di scuole che offrono corsi di ogni costo e livello… io ne ho girati molti, quello che consiglio è questo http://www.deutschakademie.de/berlin/alexanderplatz/it/ … un saluto :)

Non andare via prima di lasciare un commento!