Qualcuno ha detto elezioni?

C’è chi dice che gli italiani tra i 18 e i 25 anni abbiano votato con queste percentuali: Grillo 41%, Monti 23%, Pdl 15%, PD 7%.

Peccato che l’intero sistema se ne sbatte di quello che pensano i giovani.

A proposito di giovani una volta uno di loro ti ha detto: chi sei tu per vendermi un libro se nemmeno ti conosco? Per un attimo non hai respirato, poi ti sei ammutolito per i successivi due giorni.

Ma questa è un’altra storia.

La storia di oggi è che i non-giovani hanno votato un Italia che al trenta percento rappresenta i corrotti, al trenta la paura del cambiamento, e al venticinque l’incazzatura.

se non ti senti rappresentato da nessuna delle tre categorie è probabile che tu voglia andare via.

Attento però, potrebbero non averti detto che fuori c’è il rischio di meritocrazia.

Che il rischio della meritocrazia è che non sai mai chi vince.

Cioè, vince il più bravo, ma chi è questo? Chi ce l’ha messo lì? Va a finire che ci vende un libro anche lui.

Ancora sta storia, dici, ma allora proprio non sei riuscita a digerirla, dici.

Giusto, torniamo alle elezioni.

Dopo le elezioni hai capito che bisogna essere più selettivi.

dieci minuti di televisione una volta al mese sono troppi.

Troppo poco cambiare strada quando incontri chi comincia dicendo “in tempi di crisi“.

Se in tempi di crisi votiamo corruzione e paura del cambiamentonon siamo in tempi di crisi.

Qui servono i fatti.

Ad esempio? Ad esempio rendere eccellente quella piccola, minuscola parte di mondo che riesci a controllare.

È cosi che riesci a cambiare il futuro di un Paese.

È un lavoro sporco questo, lontano dai riflettori e che quasi tutti ignorano.

Adatto a noi signori nessuno.

Li vedi passeggiare per stradaa testa alta, al di fuori di ogni percentuale, magari pensando a chi sono loro per vendere un libro.

E basta co’ sta storia.

 

Ispirato dalla visione del documentario “A girlfriend in a coma

Share
Nella stessa categoria

One Comment on "Qualcuno ha detto elezioni?"

  1. mattia says:

    E poi ci troveremo come le star, a bere del whisky al Roxy bar

Non andare via prima di lasciare un commento!