Il lavoro precario è in crisi

lavoro precario

Vogliono toccare l’articolo 18 e i giornalisti vanno alla carica.

Persino Wired mi chiede cosa vuol dire precario.

Intravedo trasmissioni televisive dove gente precaria viene intervistata in modo precario e risponde: aiuto, sono precario.

E chi sono io per dire qualcosa.

Mica posso costringere tutti a leggere gli articoli di Capobianco, per dire.

In questo stato ci apprestiamo a vivere la fine di un nuovo anno che più precario di così si muore.

lavoro precario

L’europa, l’euro e l’Italia: tutto così precario che non sembra esserci il tempo per chiederci se, di questa precarietà, potremmo farci qualcosa.

Se, volendo cambiare vita, non sia questo il momento migliore per farlo.

Ma no, ti diranno; mai stato un momento peggiore.

In genere in questo punto sgranano gli occhi, come per dire: eh, io lo so che significa.

Se sia meglio o peggio seguire quel consiglio lo lascio scoprire a te.

A me preme semplicemente augurarti un buon, precario Natale.

Sta per iniziare un nuovo anno e io adoro gli inizi.

Mi viene sempre voglia di tirarmi su le maniche e dire: sono pronto.

Precario.

Ma pronto.

Share
Nella stessa categoria

4 Comments on "Il lavoro precario è in crisi"

  1. Francesco Oliva says:

    Caro Luca… Mi chiamo Francesco, ho 29 anni e finalmente sono un precario. Vivevo a Torino… Lavoro normale, contratto A-normale (A TEMPO INDETERMINATO)… 6 anni Della Mia vita vissuti nella certezza… La certezza di vivere la Mia vita “normale”. Le mie giornata Erano fotocopie delle giornate precedenti! Finalmente a Novembre ho dato un bel calcio a tutto e adesso Vivo a Londra… Sono precario ma Almeno sono felice, felice di vivere! MARY CHRISTMAS (il piu bello per me, dopo Sei anni di noiosa certezza…)

  2. Giulio says:

    Il posto fisso come chimera …. considerata che se un azienda ti vuol togliere di mezzo un modo lo trova sempre,demansionamenti e pressioni …..in una parola “mobbing il male oscuro” be posso dirvi che dal mio punto di vista è peggio del lavoro precario,anche se questa pratica in linea teorica è illegale le aziende fanno le loro scorettezze con molta facilità …perchè tanto vallo a dimostrare ,quindi tra un contratto indeterminato con mobbing incorporato e uno precario con un buon ambiente di lavoro
    la risposta è scontata .
    Un altra considerazione ora è …..
    ok vogliamo copiare il modello americano sui licenziamenti facili ,siamo sicuri che negli states sia la scelta giusta ?
    chissa da dove arriva la crisi dei mutui americani ?
    Quando un giorno l’italia avra solo lavoro precario, le banche a chi venderanno i loro soldi ( o meglio quello dei risparmiatori compresi quelli dei precari ) i mutui crolleranno con tanto di rischio insolvenza ,vedi mutui americani che bella mossa il precariato ^ che bella mossa copiare il loro modello di precariato

Non andare via prima di lasciare un commento!